Chi è online?
In totale ci sono 3 utenti in linea: 0 Registrati, 0 Nascosti e 3 Ospiti

Nessuno

[ Guarda la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 83 il Mer Feb 11, 2015 12:54 pm
Ultimi argomenti
» [spin] trout rod St. Croix 3S66ULF
Da TeoDragone Lun Mar 18, 2019 10:24 pm

» Salve a tutti piacere di conoscervi
Da MrMatteo87 Ven Mar 15, 2019 5:43 pm

» ciao a tutti!
Da ibzshore Dom Mar 10, 2019 1:26 pm

» Presentazione TeoDragone
Da TeoDragone Sab Mar 09, 2019 10:10 am

» Un saluto a tutti
Da il marino Lun Mar 04, 2019 7:28 pm

» Ciao a tutti!
Da il marino Lun Mar 04, 2019 7:25 pm

» Un saluto a tutti
Da il marino Lun Mar 04, 2019 7:23 pm

» Salve tutti!
Da il marino Lun Mar 04, 2019 7:21 pm

» Ciao a tutti
Da il marino Lun Mar 04, 2019 7:17 pm

» Presentazione
Da il marino Lun Mar 04, 2019 7:16 pm

ItRB links

ItRB apprezza e promuove :

ItRB apprezza e promuove :

Info marchio

ItRB è marchio registrato a nome dell'amministratore. Si fa espresso divieto di utilizzare il marchio ItRB in modo proprio o improprio se non nei modi e nelle forme approvate dall'amministratore. Per i contravventori l'amministrazione si riserva di adire alle vie legali nel pieno rispetto della proprietà e dei diritti da essa proveniente. Del marchio succitato è vietata la riproduzione e l'utilizzo se non previa concessione di licenza non trasferibile. L'utente riconosce espressamente tutti i diritti dell'amministratore relativi al marchio ItRB. L'utente è, altresì, consapevole che accedendo a questo sito, e partecipando a scritti, attività o iniziative di qualunque natura e a qualunque livello, non acquisterà alcun diritto connesso al sito od al marchio, né alcun avviamento in una qualsivoglia attività. L'utente si obbliga, inoltre, a non disporre, direttamente o per interposta persona, del marchio ItRB ad alcun titolo ne in favore di se stesso ne di terzi, siano essi persone fisiche e/o giuridiche.

Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Andare in basso

Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Messaggio Da poliprion il Sab Dic 29, 2018 12:31 am

La canna nasce come trenta libbre , secondo le mie personali preferenze, per l'uso nelle competizioni di drifting al tonno, pertanto non ha alcuna pretesa altamente estetica, ma solamente  funzionale. Il grezzo di partenza è un Super Seeker SSCTSF55XH accorciato sia in punta che alla base. l'impugnatura è esternamente rivestita con una calza in fibre di carbonio trama 3K, incollata solo nella parte interna con colla epossidica bicomponente, in modo da mantenere un ottimo grip e feeling. I passanti a carrucola sono totalmente in titanio, telaio, carrucole e coperchietti compresi, con la sola esclusione del cuscinetto a sfere in acciaio Inox. I telaietti sono stati realizzati  artigianalmente con stampante 3D per titanio per prototipazione veloce, in seguito rifiniti al tornio a 5 assi ed a mano. Sono dotati di piede unico per influire in maniera minimale con la naturale curvatura della canna e ciò è stato possibile grazie alle superiori caratteristiche fisiche (modulo elastico, rigidezza) del titanio. Il montaggio dei passanti è stato realizzato secondo uno schema, che mi piace chiamare "Butterfly" per la somiglianza della posizione dei due primi passanti con le ali aperte di farfalla posata ( foto 2). In risultato è una canna REVERSE, montata con passanti a carrucola. Le decorazioni sono state realizzate con Feather Inlay e foglia d'oro a 24K. Il risultato finale è una canna sensibilmente rigida, rispetto alle trenta libbre usuali, ma che rispecchia in pieno le mie preferenze per il combattimento.


" />

" />

" />




" />

" />



" />
poliprion
poliprion
New members
New members

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.12.18

Torna in alto Andare in basso

Re: Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Messaggio Da poliprion il Sab Dic 29, 2018 4:56 pm

" />
Nelle foto precedenti manca non si nota il manico, che è stato realizzato artigianalmente con tubi in carbonio, snodo, crociera Alps e portamulinello Pacific Bay CL24M2-S. Lo snodo permette di cambiare dalla posizione dritta a quella curva.
" />
" />

Si può anche staccare solo la parte  terminale del manico, per poter riporre la canna in minor spazio, senza dover smontare la montatura ed il mulinello.
" />

Un particolare del passaggio della lenza nei passanti.
" />
" />
poliprion
poliprion
New members
New members

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.12.18

Torna in alto Andare in basso

Re: Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Messaggio Da psycotrota il Mar Gen 01, 2019 8:20 pm

Mamma mia quanto lavoro artigianale specializzato dietro questa canna! Non è il mio genere ma ho i brividi al solo pensiero di quanta progettazione è stata compiuta.
psycotrota
psycotrota
Top builders
Top builders

Messaggi : 863
Data d'iscrizione : 12.05.14
Età : 44
Località : Norcia(PG)

Torna in alto Andare in basso

Re: Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Messaggio Da lo smilzo il Lun Gen 07, 2019 6:59 pm

Una curiosità: che vantaggi dovrebbe dare un montaggio REVERSE rispetto a quello tradizionale?
Saluti e buon mare 2019.

lo smilzo
New members
New members

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 24.01.14
Età : 62
Località : genova

Torna in alto Andare in basso

Re: Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Messaggio Da poliprion il Mar Gen 08, 2019 7:11 pm

Le canne reverse hanno alcuni vantaggi. Il primo e più evidente è che sono autostabilizzanti, cioè più stabili sotto carico e non tendono a svergolare. Una canna con i passanti posti al di sopra si comporta come un quadro con il chiodo posto al di sotto di esso, non sono in equilibrio e generano uno sforzo torsionale sul fusto per rimanere nella loro posizione superiore. Mentre con i passanti al di sotto si comporta come un quadro appeso al chiodo soprastante, è comunque in equilibrio sotto carico. Questo vantaggio è particolarmente significativo nella parte superiore della canna, ove la minor sezione del fusto mal sopporta sforzi torsionali. Le stuoie di vetroresina e/o carbonio del fusto sono progettate e posizionate soprattutto per resistere a sforzi flettenti, mentre mal sopportano sforzi combinati di flessione e torsione, potendo così raggiungere uno stato limite critico di rottura con carichi molto minori di quelli sopportati con la sola flessione. Altro vantaggio è dato dal poter montare meno passanti, poichè la lenza non toccherà mai il fusto sotto curvatura. Questo significa meno attrito e meno stress per la lenza.
Oramai sono molto diffuse le canne "reverse" con passanti ad anello, dette "spiral" od "acid", mentre praticamente inesistenti sono quelle a carrucole, che mi piace chiamare con montaggio "butterfly" per la posizione dei primi due passanti. Con le carrucole si sommano anche i vantaggi propri delle stesse rispetto agli anelli, soprattutto per libraggi dalle trenta comprese in su.
Per ulteriori approfondimenti ecco alcuni link:
https://spiraliterods.com/why-spiral-wrap/
https://billystixrods.wordpress.com/spiralstix-rods/
https://www.onthewater.com/rod-design-fishing
poliprion
poliprion
New members
New members

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.12.18

Torna in alto Andare in basso

Re: Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Messaggio Da lo smilzo il Mer Gen 09, 2019 7:51 am

Grazie per la esaudiente e rapida risposta. ok
Saluti.

lo smilzo
New members
New members

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 24.01.14
Età : 62
Località : genova

Torna in alto Andare in basso

Re: Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Messaggio Da lucamagg il Mar Gen 15, 2019 5:23 pm

ciao poliprion, grazie per aver condiviso la tua creazione.  la prima considerazione che mi viene e' che la cts55 xh e' un grande fusto, ma usarlo per le 30lb mi sembra un po' sovradimensionato, io per le 30lb utilizzo l'h e non xh che lo considero più un 50-70lb.

dalle foto non riesco a capire con che angoli giri nelle prime tre  carrucole
lucamagg
lucamagg
Special builders
Special builders

Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 29.02.12
Località : Firenze - Argentario

Torna in alto Andare in basso

Re: Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Messaggio Da poliprion il Mer Gen 16, 2019 1:54 am

Premetto che le preferenze sono molto soggettive ed anche legate alla tecnica propria, molto diversa da angler ad angler. Ho montato 5 canne con l' ss-ctsf55h, indicate, sulla carta, come lb. 30-60 e ci ho gareggiato per quasi un anno nella categoria 30lb, ma non mi sono trovato a mio agio. Nelle gare a partire da 10 minuti (nell'ultimo anno portato purtroppo a 30 minuti) di combattimento inizia la penalità nel punteggio. Per stringere i tempi, con il tonno alla picca si è spesso costretti a prendere dei rischi e chiudere a circa 10 kg. di freno. Con questo freno solo la ss-ctsf55xh (anzi pure accorciata leggermente in punta) mi ha fornito una risposta ottimale in nervosità e ritorno tale da sfiancare in meno tempo il tonno. Spesso mi sento dire che con canne più morbide si corrono meno rischi, poichè "perdonano" di più sotto le testate improvvise o fughe del pesce, ammortizzando meglio di quelle più rigide. Io penso che sia esattamente il contrario. A meno di non avere la lenza già "segnata" è impossibile rompere con un trazione della lenza a 10 kg., ma con tale tiro una canna morbida è già piegata parecchio, demandando la riserva di flessibilità alla sola "schiena" del fusto che per sua stessa natura non si può deformare ulteriormente in maniera sufficiente. E' come essere con una sospensione d'auto a tampone, ogni piccola ulteriore buchetta genera una perdita d'aderenza. Così un'ulteriore testata o movimento brusco del pesce, non viene più ammortizzata, se non in piccola parte, dal fusto, ma solamente dalla frizione del mulinello, che visti l'inerzia del tamburo e l'attrito dei passanti può non essere sufficiente ad evitare la rottura della lenza. Al contrario con una canna più rigida, anche con frenature consistenti, il fusto mantiene una riserva di ammortizzazione sufficiente a parare ogni ulteriore testata. Nella foto la piegatura troppo al limite sotto tiro di tonno alla picca con la ss-ctsf55h e nel filmato il lavoro con maggior margine della ss-ctsfxh. In pratica si nota come, con un freno di circa kg.10, da una posizione poco piegata la canna reagisca piegandosi notevolmente ammortizzando le testate e tornando con rapidità e nerbo nella posizione iniziale con effetto sfiancante sulla resistenza del tonno e maggior controllo delle reazioni dello stesso da parte dell'angler. In sintesi, avvicinandosi al carico di rottura della lenza, una canna ragionevolmente rigida, mantiene ancora un margine di potenza ed ulteriore flessibilità e comunque superiori ad una più tenera, che è già vicina al proprio limite.
Per quanto riguarda lo schema di montaggio dei passanti: il mulinello è posizionato al di sopra della canna ed il filo entra nel primo passante, posizionato anch'esso al di sopra, fra le due carrucole. Nel successivo passante, posizionato al di sotto della canna, la lenza passa sopra la carrucola in modo da posizionarsi al di sotto della canna. In tutti i successivi passanti compreso l'apicale, posizionati tutti al di sotto della canna, la lenza passa nella luce libera fra il piede e la carrucola. il disassamento di circa 20° rispetto all'asse della canna dei primi due passanti, permette alla lenza di passare lateralmente al fusto senza toccarlo. Il particolare giro della lenza si vede nell'ultima foto. Il risultato è lo stesso di una canna montata "spiral", ma usando passanti a carrucola anzichè ad anelli. 
" />


" />
poliprion
poliprion
New members
New members

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.12.18

Torna in alto Andare in basso

Re: Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Messaggio Da lucamagg il Mer Gen 16, 2019 10:20 am

bisogna prima di tutto, chiarire un dato che crea confusione. Per lenza da 30lb, nel gergo comune, io intendo il diametro del finale, quindi gli ultimi 9mt all'amo, sono dello 0,50 circa.
Altro discorso invece e' il libraggio considerato nelle gare di pesca al tonno. In questo caso e' il contrario, il libraggio e' considerato per la lenza imbobinata escluso gli ultimi 9mt, che sono i metri di filo dove avvengono le rotture nel 99% dei casi. Qundi si puo' in gara imbobinare uno 0,50 ma poi, per gli ultimi 9 mt si può usare anche un 300lb. E' chiaro che il gioco sta nell'arrivare a quei 9 mt , anellare il nilon di libraggio maggiore ed a qual punto si può forzare e chiudere all'infinito. Se ho capito bene , questo e' il tuo caso, ed allora il discorso mi torna.

Ovviamente io per libraggio, considero il terminale all'amo e non il sistema utilizzato delle gare, che e' un campo che non mi e' mai interessato e che trovo lontano dal mio modo di intendere la pesca.
Quindi e' chiaro che sono gli ultimi 9 mt a fare la differenza, io con le 30lb arrivo a 7,5 kg, ma soltanto se ho la fortuna che il pesce non sfreghi il terminali, perche' in tal caso salta tutto e per tale drag ho bisogno di una  30-60.


Ricordo che la  ss-ctsf55xh e' una 50-80 e non una 30-60lb
luca
lucamagg
lucamagg
Special builders
Special builders

Messaggi : 389
Data d'iscrizione : 29.02.12
Località : Firenze - Argentario

Torna in alto Andare in basso

Re: Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Messaggio Da poliprion il Mer Gen 16, 2019 6:46 pm

Per libraggio da trenta libbre ho sempre considerato la lenza madre come da regole IGFA. In effetti non ho mai usato un terminale da trenta libbre per la pesca dei tonni in drifting, nè ho mai visto nessuno che scendesse sotto al 40lb. nominale. Nel mio caso pesco sempre i tonni con un terminale leggermente più sottile della lenza madre e precisamente in bobina uno 0,55 e come terminale uno 0,52. Il terminale è però in fluorocarbon, il top di gamma della seaguar l' FXR #10, che resiste in maniera impeccabile allo sfregamento contro il corpo del tonno. L'uso del circle hook montato con la trappola, completa un terminale che ben difficilmente tradisce. L' FXR #10 è marcato sulle bobine originali giapponesi come 35lb., mentre l'importatore italiano lo indica per 26Kg. vale a dire ben 57lb.!, in realtà dai miei test rompe intorno ai 44lb. con buona costanza ed un diametro effettivo di 0,52. Pescando con la ss-ctsf55h mi sono sempre trovato con la canna impiccata, anche con il terminale ben lungi dall'essere già in bobina. Passato alla ss-ctsf55xh ho risolto tutti i miei problemi e la ritengo la soluzione ideale per me con lenza da 30lb. Ripeto che come in tutti gli sport le preferenze personali degli attrezzi usati sono molto variegate ed io le rispetto. Quello che va bene per me può non essere ottimale per gli altri. Un esempio lampante è nel tennis professionale ove la tensione delle corde varia da 12 Kg. di Filippo Volandri ai ben 35 Kg. di Barbora Strycova.
Concordo che la ss-ctsf55xh è marcata dal fabbricante come 50-80, come avevo scritto 30-60 è riferito alla ss-ctsf55h, che mi risulta non essere più in catalogo sostituita probabilmente dalla ss-cts60h sempre 30-60.
Claudio
poliprion
poliprion
New members
New members

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 04.12.18

Torna in alto Andare in basso

Re: Canna reverse a carrucole per drifting al tonno

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum